Che infestante è? La TARMA CHIARA DEI PANNI
Con il termine “tarme” si indicano alcune specie di Lepidotteri (farfalle) appartenenti alla famiglia dei Tineidi le cui larve sono in grado di nutrirsi su particolari substrati organici ove è presente la cheratina, costituente fondamentale delle piume e delle pellicce degli animali. Le tarme talvolta si nutrono anche di capelli umani e si rifugia negli armadi mangiando i vestiti presenti.
 
PERCHÉ BISOGNA CONOSCERLA E COMBATTERLA
La larva della tarma è nota per essere una grave infestante. Può trarre il suo nutrimento non solo dai tessuti - in particolare lana - ma anche da molte altre fonti: materassi, cuscini, pellicce, pennelli, spazzole, tappeti, pelli, stoffe e collezioni di insetti. Le tarme hanno la capacità di trasformare la cheratina, proteina presente in questi materiali, in cibo. Preferiscono i tessuti sporchi e sono particolarmente attratte dai tessuti che contengono sudore umano e residui di altri liquidi, poiché non bevono acqua, questa deve essere contenuta il loro cibo.
ATTENZIONE! Molte persone in tutto il mondo, compresi molti bambini, si sono intossicati con il naftalene e paradiclorobenzene (PPB) usati come repellenti: sul sito del Ministero della Salute  si legge “Fonti di rischio di avvelenamento, intossicazione e ustione sono soprattutto le sostanze chimiche contenute nei prodotti per la pulizia della casa, detersivi, disincrostanti, deodoranti, ecc. altamente nocivi se a contatto con la cute o con gli occhi. Hanno tossicità alta gli antitarme (naftalina, canfora), […]”  Vuoi leggere il testo completo? link.  lo IARC li mette in gruppo 2B possibili cancerogeni per l'uomo (pdf).
È UNA TARMA CHIARA DEI PANNI SE:
  • Le uova sono ovali, oblunghe e di color avorio
  • Le larve sono lucide, bianco crema, con la testa marrone.
  • Gli adulti hanno apertura alare pari a 10 mm circa, il corpo è lungo fino a 8 mm, il maschio è leggermente più piccolo della femmina. Le ali sono grigio-giallastre e frangiante, presentano una folta peluria sul capo.
Il suo nome esatto èTineola bisseliella (Hummel)
PECULIARITÀ
  • È in grado di attraversare anche attraverso le fessure più sottili
  • Le femmine volano poco, al contrario dei maschi
  • Gli adulti non amano la luce, quindi restano sempre nascosti.
  • In momenti cdi scarsità di cibo, le tarme possono resistere utilizzando i loro stessi escrementi come di cheratina, in quanto ne contengono un residuo non digerito.
Oltre alla Tineola bisseliella le specie più diffuse in Italia sono:
  • La tarma dei panni, della lana e delle pellicce (Tinea pellionella L.) è più piccola, misura tra 0,3 e 0,6 centimetri. È di colore giallo o marrone grigiastro, con macchie marroni più scure sul primo paio di ali, le larve vivono in un involucro fatto con frammenti di seta e tessuti.
  • La tignola dei tappeti (Trichophaga tapetzella) ha apertura alare è di 14-18 mm. La larva vive in una galleria tortuosa, costruita con frammenti di tappeti e altri tessuti, tenuti insieme da bave seriche. Completa il proprio ciclo vitale in un anno, ma la velocità di sviluppo dipende a temperatura, umidità e disponibilità di cibo.
CICLO VITALE DELLA Tineola bisseliella
Le condizioni ottimali di sviluppo sono una temperatura di 25 °C ed una umidità relativa del 75%. Quando si hanno questi parametri ambientali il ciclo si compie in pochi mesi.
Le uova sono piccole, in genere lunghe meno di 1 mm e scarsamente visibili. Dopo la schiusa delle uova, le larve cercano immediatamente cibo. Le femmine depongono centinaia di uova nella loro vita, con una sostanza simile alla colla le attaccano direttamente sul materiale ove si nutriranno le larve in luoghi attentamente scelti per le migliori possibilità di sopravvivenza, possono essere piuttosto difficili da rimuovere. Le larve all’approssimarsi della maturità costruiscono un astuccio utilizzando anche frammenti di peli o di fibre, rimangono in questi bozzoli tra uno e due mesi, poi escono come adulti, pronte ad accoppiarsi e a deporre le uova. Gli adulti non mangiano: i maschi adulti cercano le femmine e le femmine adulte cercano posti dove deporre le uova. Una volta terminata la riproduzione, muoiono.

DISTRIBUZIONE e HABITAT
La Tarma dei tessuti è un insetto cosmopolita molto comune in abitazioni, hotel, magazzini, locali di lavorazione, musei.
Abita preferibilmente in luoghi scuri:
  • Armadi poco arieggiati
  • Sotto i tappeti
  • mobili imbottiti