Lockdown e PCO…
In questo momento di emergenza che ci ha imposto di fermarci e fare nostri concetti come “distanzamento sociale”, il Disinfestatore ha continuando a proteggere la salute di tutti, non solo sanificando gli ambienti, ma anche continuando a difenderci da tutti gli infestanti che potevano aggravare la situazione aggiungendo altre malattie a quella che prepotentemente ci stava piegando.
I.N.D.I.A lo ha supportato con tutti gli strumenti a sua disposizione accompagnandolo nelle sue battaglie quotidiane con una rubrica creata e dedicata a lui e al suo incessante impegno: #PCOneverstop

Di cosa abbiamo parlato?

Prima puntata: “Ratti e lockdown” cosa succederà?
Il lockdown conseguente l’emergenza Coronavirus ha perturbato l’equilibrio facendo diminuire significativamente la disponibilità di rifiuti, quindi di cibo disponibile. Che ne sarà dei ratti cittadini? «Saranno più intelligenti e aggressivi».
Scopri di più...
Seconda puntata: “Le zanzare sono da sempre fra i vettori di malattie più dannosi del nostro pianeta.”
Cosa può fare il PCO in questo momento? Deve sottolineare il ruolo fondamentale che riveste nella tutela della salute pubblica: contiene, monitora e sopprime i vettori, in questo caso attua la lotta antilarvale e quella adulticida offrendo un beneficio igienico-sanitario ed economico.
È determinante il suo impegno di sensibilizzazione con le pubbliche amministrazioni e con la cittadinanza, attraverso una corretta informazione su questi temi. 
Scopri di più...
Terza puntata: “Le zecche pericolose vettori di patologie”.
Dopo aver parlato di virus e zanzare, siamo passati ad altre bestiole che trasmettono arbovirosi problematiche a volte letali: le zecche: Visto l’andamento climatico e meteorologico, è stato necessario intervenire anche su questo fronte, specialmente delle zecche dure.   
Scopri di più...
Quarta puntata: “Quante formiche avete visto in giro?”
Ogni specie di formica e ogni ambiente hanno delle caratteristiche peculiari che devono essere note a chi hai il compito di programmare e gestire l’esecuzione di servizi di disinfestazione. È fondamentale stilare una lista che tenga conto dei rischi potenziali legati alla presenza di questi infestanti e delle particolarità connesse alla conformazione dello stabile (presenza di vani non utilizzati, seminterrati, terrazze/terrazzini con vasi o fioriere ottimi per lo scavo dei nidi…) e delle caratteristiche dell’ambiente esterno (ad es. presenza di aree incolte, di edifici dismessi…).
Scopri di più...
Quinta puntata: “Arrivano le vespe...”
Anche la natura non si è fermata, nonostante la pandemia, continuando con il suo ciclo che ci ha portato alle porte della stagione estiva. Inizia ora la parte più visibile del ciclo vitale di tanti insetti, tra cui le vespe e le api. A prima vista possano sembrare simili, tant’è che spesso le chiamate sono per “nidi di api”, che poi api non sono… solo a un occhio esperto i due insetti sono molto diversi, sia dal punto di vista morfologico che nel per il loro stile di vita.
Scopri di più...